Menu Chiudi

Avviso di chiamata a pagamento per Tim, Vodafone e Wind

I Loghi delle tre compagnie telefoniche
I Loghi delle tre compagnie telefoniche

Avviso di chiamata a pagamento per Tim, Vodafone e Wind, un’operazione che non ha certamente fatto piacere ai clienti che, attraverso i social network, hanno espresso il proprio disappunto. Il servizio, finora gratuito, permetteva di ricevere un messaggio per conoscere, orario e nominativo, di tutti coloro i quali hanno tentato di mettersi in contatto telefonico con il cliente momentaneamente irraggiungibile.

Telecom Italia Mobile, dallo scorso 11 agosto, ha deciso di tariffare i suoi due servizi Lo Sai e Chiama Ora fornendo le informazioni ad un costo di 1,90 € ogni quattro mesi (5,70€ l’anno). In particolare, il servizio Lo Sai di Tim offre la possibilità di conoscere, nel dettaglio, chi ha chiamato mentre, Chiama Ora di Tim, ci comunica quando, l’utente chiamato, torna ad essere raggiungibile. Per disattivare il servizio è sufficiente chiamare il 40920 e seguire le istruzioni fornite dalla voce automatica.

Dallo scorso 21 luglio, il servizio Recall di Vodafone ha smesso di essere gratuito pertanto, gli utenti interessati, dovranno fornire un contributo di 6 centesimi di euro giornalieri per i giorni in cui hanno effettivamente usufruito del servizio (al massimo 21,90€ annui). Tale opzione può essere disattivata chiamando il 42070 o il 190.

Adesso anche l’opzione Sms My Wind, dal prossimo 15 dicembre, diverrà a pagamento con un costo di 19 centesimi di euro per 7 giorni a decorrere dal primo giorno di utilizzo (al massimo  9,88€ annui). E’ possibile disattivare il servizio chiamando al numero 403020.

Le scelte non hanno riscosso successo tra i clienti di telefonia mobile, molti dei quali hanno deciso di ricorrere alle Associazioni dei Consumatori ipotizzando una possibile truffa degli operatori telefonici. Infatti l’utente si troverebbe a pagare un servizio reso necessario a causa di un disservizio di copertura causato dall’operatore mobile. In molti sono coloro i quali hanno scelto di disabilitare immediatamente il servizio e, tra questi, c’è chi sostiene che una massiccia disabilitazione può indurre gli operatori a tornare sui propri passi.

Cosa ne pensate?

Guida, Smartphone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.